Zanetti: «Almeno un'ultima partita vorrei farla»

Publicado el 02/05/2013

Le parole a Inter Channel di Javier Zanetti dopo il grave infortunio a Palermo

«Dopo una carriera del genere, almeno una partita vorrei farla davanti ai miei tifosi e mi auguro che sia più di una»: sono le parole a Inter Channel di Javier Zanetti dopo il grave infortunio di ieri a Palermo. Il giocatore ribadisce l'intenzione di voler guarire al meglio per tornare a giocare.

«Dopo l'operazione - spiega il capitano dell'Inter - penso alla riabilitazione per tornare a giocare. Nella mia testa c'è questa convinzione e farò tutto con grande calma per cercare di guarire al meglio. Immediatamente mi sono reso conto che si trattava di qualcosa di grave e che poteva essere il tendine. Fa parte del mio lavoro. Questo infortunio è arrivato quando ho quasi 40 anni. Con tutta serenità - prosegue - cercherò di guarire».

Zanetti ammette la difficoltà di ricominciare alla sua età anche se dice: «La mia intenzione è guarire bene per poi riabilitarmi con il nostro staff medico, uno dei migliori. Quando starò bene, tornerò per giocare. Dopo una carriera come la mia, almeno una partita vorrei farla davanti ai miei tifosi e mi auguro che sia più di una». Zanetti ringrazia per i tanti messaggi d'auguri ricevuti e rivolge un pensiero ai suoi compagni di squadra: «Bisogna stare vicino a questi ragazzi in questo finale non semplice di stagione. Siamo contati, sarò un tifoso in più e sono sicuro che tutti daranno il massimo per la qualificazione in Europa League. Tutti questi messaggi mi fanno capire quanto io sia apprezzato fuori e dentro il campo e questo mi fa tanto piacere». Infine il suo ricordo più bello: «La finale a Parigi, un gol importante che ha segnato l'inizio di una grande simbiosi con i tifosi interisti».

Corriere della Sera