Ricette Tipiche dell'Italia - Pinza triestina (Friuli-Venezia Giulia)

Publicado el 01/06/2019

La pinza triestina è uno dei dolci italiani più particolari di Pasqua; arriva da Trieste ed è molto molto simile alla pizza sbattuta romana nonostante un sapore ancora più peculiare e significativo. Molto difficile da trovare in commercio, è una delle preparazioni pasquali che più si adatta alla cucina di casa e il risultato finale, una volta cotta, è una pagnottella dolce incisa in superficie e molto gialla.

PROCEDIMENTO:

Versate il latte in una casseruola, aggiungete i semi di anice pestati, ponete sul fuoco e cuocete per 15 minuti,ritirate e passate al setaccio. In una terrina montate le due uova e i tuorli con lo zucchero, il burro morbido, la buccia grattugiata del limone, il passato di anice, il sale, il rum. Sbriciolate il lievito in una ciotola, aggiungete un cucchiaino di zucchero e diluite il tutto con acqua tiepida, aggiungete 150 grammi di farina, amalgamate bene,coprite e fate lievitare, alla fine l’impasto deve risultare morbido.

Quando il lievito è pronto aggiungetelo al composto d’anice, unite anche la restante farina e il latte necessario, lavorate energicamente sul piano di lavoro (o nell’impastatrice) fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Dividetelo in due parti, date a ognuna la forma di panetto tondo, disponeteli sulla placca del forno imburrata, copriteli con un telo da cucina e lasciateli lievitare fino a quando avranno raddoppiato il volume.Con le forbici praticate tre tagli a croce oppure un taglio a “Y” nel centro dei due panetti, spennellateli sulla superfi cie con l’albume e cuocete in forno caldo a 180° per circa 1 ora. Ritirate e lasciate raffreddare.

INGREDIENTI:

PER 6 PERSONE:
• 1 kg di farina
• 250 g di zucchero
• 150 g di burro
• 6 tuorli
• 2 uova
• 100 g di lievito di birra
• 2-3 cucchiai di rum
• 2 cucchiaini di semi di anice
• latte
• buccia grattugiata di limone
• 1 cucchiaino raso di sale
• 1 albume per spennellare