Renzi in Argentina, Macri: "Porte aperte a italiani"

Publicado el 16/02/2016

"L'Italia riempie di prodotti di qualità tutto il mondo, e noi vogliamo fare delle joint venture con loro - ha detto il presidente Macri dopo l'incontro con Renzi - noi vogliamo spalancare le porte dell'Argentina all'arrivo di altri italiani per aiutarci.

"E' pazzesco che in 18 anni nessun (governo italiano) sia venuto qui  a marzo verrà il ministro della cultura e entro giugno organizzeremo una grande missione di sistema con 300 imprenditori interessati a investire in questo territorio con operazioni di joint venture, soprattutto le pmi che è il sistema forte per l'Argentina e l'Italia", ha detto Matteo Renzi  invitando il presidente Mauricio Macri in Italia "al più presto".

"L'Argentina è uno dei posti più solidi e stabili per possibilità di investimento", ha detto  Renzi rivolgendosi agli imprenditori italiani, che "devono dotarsi della stessa intelligenza e passione della famiglia Macri", che prima di diventare presidente era un imprenditore."Anche le porte dell'Italia sono aperte, siamo nazioni sorelle e possiamo fare molte cose insieme", ha aggiunto il premier.

Nel corso della sua visita a Buenos Aires, il premier Matteo Renzi ha anche visitato lo stadio del Boca jounior, dove ha ricevuto la maglia numero 10.

 

repubblica.it